La costituzione del Distretto Agroalimentare di Qualità Jonico Salentino rappresenta il risultato finale del Progetto Integrato Territoriale PIT N° 8 – dell’AREA JONICO-SALENTINA (P.O.R. Puglia 2000/2006).

L’attuazione del PIT N° 8 è stata deliberata in data 29 giugno 2005 presso la Presidenza della Giunta Regionale attraverso la sottoscrizione di un accordo di programma tra la Regione Puglia, il Comune di Lecce sede dell’ Ufficio Unico e la Provincia di Brindisi in qualità di soggetto capofila, in nome e per conto di tutte le amministrazioni aderenti al PIT n.8. Il PIT n. 8 comprende i seguenti 65 Enti Convenzionati, di cui 62 Comuni e le 3 Provincie di Brindisi, Lecce e Taranto.

Il PIT 8 ha operato nello “sviluppo ed innovazione dell’economia agricola e rurale attraverso l’integrazione e la diversificazione produttiva”ed in particolare l’obiettivo generale del Progetto Integrato Territoriale PIT N° 8 è stato proprio quello di giungere alla costruzione di un Distretto Agroalimentare di Qualità caratterizzato da una significativa presenza economica e da interrelazione produttiva delle imprese agricole e agroalimentari, nonché da produzioni certificate di qualità. Nell’ambito del PIT 8 è stato realizzato il Centro Servizi in Lecce a supporto delle attività del costituendo Distretto Agroalimentare di Qualità Jonico Salentino e della piattaforma telematica DAJS.Net (PIT 8) che, ha creato una rete di competenze e servizi a supporto del sistema produttivo agroalimentare Jonico Salentino.

Con la pubblicazione della Legge Regionale 3 agosto 2007, n. 23 “Promozione e riconoscimento dei distretti produttivi“, si è avviato il complesso percorso di riconoscimento e definizione dei distretti che a portato ad integrare il percorso già avviato dal PIT n.8 attraverso la sottoscrizione di un protocollo di intesa quale accordo volto all’aggregazione delle istanze già presentate alla Regione Puglia, attraverso l'unificazione delle diverse candidature in una unica realtà distrettuale denominata "Distretto Agroalimentare di Qualità Jonico Salentino”, comprendente i territori delle Provincie di Lecce, Brindisi e Taranto.

La conclusione di tale percorso è stata l’approvazione del Programma di Sviluppo del Distretto dalla Regione Puglia con Delibera G.R. N. 51 del 26.01.2011, che ha provveduto al riconoscimento in via definitiva del Distretto produttivo ai sensi della legge L.R. 23/2007. Negli ultimi anni, ha già avuto inizio un processo di progressiva specializzazione dell'Area Jonico Salentina, al cui interno, non a caso, l’agricoltura riafferma il proprio ruolo fondamentale e trainante per lo sviluppo e l’occupazione del territorio: cresce progressivamente il valore qualitativo delle produzioni locali, assumono maggiore importanza e spessore un insieme di produzioni, con in prima fila le filiere del vino, dell’olio, delle uve da tavola e dell’ortofrutta, etc., gli operatori affrontano con sempre maggior convinzione le nuove aperture dei mercati e i nuovi impegni derivanti dalla politica agricola dell’Unione. Realizzare un politica agroalimentare di distretto, che dia pieno sostegno alla prospettive di crescita: ponendo a sistema le opportunità e le potenzialità peculiari dei territori, del capitale economico, culturale, sociale ed ambientale.

Ultimi Eventi

Nessun evento